Antonello Giannotti discende da una stirpe di agricoltori ed ha ereditato dal padre Alvaro, contadino di animo nobile, l’amore per la terra toscana, la capacità di coltivarla con fatica e tenacia per ricavarne prodotti di qualità. Di qui l’idea di fondare l’azienda agricola che porta il suo nome, con luoghi di produzione nel cuore della campagna senese a Montepulciano e Sarteano. A Sarteano, in terreni caratterizzati da una particolare esposizione e composizione geologica, si produce l’Olio Extravergine d’Oliva Giannotti (DOP - Denominazione di Origine Protetta Olio Extravergine di Oliva Terre di Siena, da Agricoltura Biologica).

I nostri terreni sono posti ad un’altitudine di 400m slm, hanno giacitura  favorevole argilloso-calcareo; l’ ambiente  è  incontaminato.

I nostri terreni di giacitura argilloso-calcareo sono posti ad un’altitudine di 400 m s.l.m. in un ambiente incontaminato tra Val di Chiana e Val d’Orcia.

Gli uliveti sono costituiti dalle migliori varietà secondo una attenta proporzione tra leccino, moraiolo, colombino, pendolino correggioli e frantoiani.

La raccolta è anticpita affichè il frutto ancora acerbo conferisca più sapori erbacei e polifenoli. Questo può comportare una riduzione della produzione ma evita il rischio che il frutto sia rovinato dall’eccessiva maturazione.

Le olive vengono raccolte in piccole casse da 20 kg ben areate che permettono al frutto di non danneggiarsi. Ogni sera le olive vengono conferite al frantoio in maniera tale che il frutto venga franto ancora fresco.

La frangitura viene eseguita con impianto a freddo riservato all’agricoltura biologica.

L’olio viene conservato in contenitori di acciaio inox a temperatura costante di 18°C sotto azoto per impedire fenomeni di ossidazione.